Limericks


Un lettore

Un bizzarro lettore di Gallipoli
dei libri legge solo i titoli
poi ne favoleggia con la consorte
che rapita strimpella il pianoforte.
Ma è celibe quel tipo di Gallipoli!




L’alieno

Un alieno disceso da Marte
entra in una galleria d’arte
sgraffigna una cornice
si dà un po’ di vernice
e si espone a Castelmarte.




Il finimondo

La notte un sabato disse al dì
«Se fa bel tempo torno lunedì».
Di perder sonno furibondo
«Perbacco è il finimondo!»
disse alla notte il dì.


Indice

L’allodola

Un ciclista a spasso per Dovadola
sbircia irretito la bionda allodola
e un che lo carambola aliante
addosso a un’infervorata passante
che sposerà il ciclista di Dovadola.


Indice

Intemperie

Una nuvoletta a est di Luino
si accoda per fare il trenino.
Nel freddo spinta da un moto sghembo
è preda di un roboante nembo
e minge la nuvoletta su Luino.


Indice

Guerriglia

Coi legionari guerreggia Obelix
la pozione è un infuso di limericks
mena da orbi e beffa i centurioni
da liberi franchi riceve ovazioni.
Che barbaro ceffo il gallo Obelix.


Indice

Il giornalista

Pinuccio, scrupoloso giornalista
di buonora s’appunta la lista:
se è giorno pari pubblica ciarle
se invece è dispari scrive balle
comare Pinuccio, giornalista.


Indice

L’operaio di destra

Mancino è un operaio di destra
che mette caviale nella minestra;
a capodanno conta le stelle
fino a Natale gusta sardelle.
Si crede barone l’operaio di destra.


Indice

Il principe del foro

Pompilio, noto principe del foro
profferisce un’aringa d’oro
il suo assistito manda assolto
e a lui va parte del mal tolto
a ser Pompilio principe del foro.


Indice

L’idraulico

L’affaccendato idraulico di Gavi
maneggia accorto tubi e chiavi
calcola l’arcotangente del bidet
con la signora s’ingozza di bignè
l’introvabile idraulico di Gavi.


Indice

Il canino espunto

C’è un imprenditore bergamasco
che tiene acquasanta in un fiasco;
pianse piccino il canino espunto
or l’impresa gli dà valore aggiunto
al destro prenditore bergamasco.


Indice

Il programmatore

Ciro, programmatore di Lajatico
s'ammala di un virus informatico
l’infezione gli distrugge la memoria
in un’ora si dissolve la sua storia
narrata nella sala giochi di Lajatico.


Indice

Il professore

C’era a Bra un fine colto professore
che a dir pipì era colto da gricciore.
Solo gli errori vedeva dello studente
sulla cui ignoranza si ergeva sapiente.
Morì per un errore del chirurgo, il professore.


Indice

La moglie zuccherina

Una moglie di Abbiategrasso
aveva per marito un satanasso
cui sovente giravano gli zebedei
ma la proboscide l’aveva lei
la zuccherina moglie di Abbiategrasso.


Indice

Il marito dimezzato

Un marito ammodo di Ventimiglia
si spezzava in due per la famiglia:
era la metà onesta per la moglie
l’altra placava in giro le lubriche voglie
del marito dimezzato di Ventimiglia!


Indice

Un bimbo

Un bimbo davanti allo specchio
si stropiccia confuso l’orecchio.
“Son io quello vero” farfuglia all’altro.
“È ciò che hai detto anche ierlaltro”
pensa il bimbo nello specchio.


Indice

L’uccellatore

Un uccellatore di stanza ad Arcore
circuisce ridendo docili tortore.
I richiami son sfavillanti amenità
il carniere è di frodo e il ciel lo sa
che è un paraculo il nano di Arcore!


Indice

Il fiscalista

Al fiscalista di Mondragone
viene la notte un gran magone:
abbattute le imposte ai clienti
loro han la tosse e battono i denti,
malandati taccagni di Mondragone.


Indice

Telebevi

L’orco che staziona a Telebevi
sfuggente come l’uomo delle nevi
ai bambini mangia i ditini
e sul più bello ti poppa il cervello
l’orco sguaiato di Telebevi.


Indice

L’orologiaio

Uno svitato orologiaio di Berna
col bilanciere il tempo governa
cattura nel pozzo la mite luna
le mette la benda e la chiama fortuna.
È gabbamondo l’orologiaio di Berna.


Indice